http://www.gosurf.info?p=5703
per informazioni: Go World S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. -

Soggiorno surf in India: non solo cultura!

Partite con noi per un emozionante soggiorno surf in India! Visakhapatnam, aka Vizag, conta circa 3 milioni di abitanti e il suo grande porto è di estrema importanza per le operazioni navali, per la produzione di acciaio e altre industrie pesanti. I turisti cercano di evitare questo posto infatti ai giorni d’oggi, ci sono solo 10000 visitatori stranieri e quasi tutti uomini d’affari. Soprannominata “la città delle onde”, ci sono molte icone acquatiche come i delfini giganti, sirene e sottomarini lungo la trafficata “Beach Road”. Lawson Bay è lo spot più consistente che produce lunghe e grosse onde a pochi passi dagli alberghi della beach road. Solo ai bambini è permesso di surfare e la maggior parte di loro stanno solamente nello shorebreak, quindi le line up sono solitamente vuote. Nella parte più a nord di questa regione, Sandy Point è lo spot più popolato dai giovani ragazzi che si divertono nel giocare nello shorebreak con tavole di legno; la line up esterna è desolata e caratterizzata da onde destre morbide e lunghe con misura intorno ai 3-4ft. Chintapalli non ha nessuna protezione dal vento, così i suoi beachbreak sono spesso attivi e incasinati. Mukkam ha tutte le carte in regola per essere un pointbreak destro di tutto rispetto poiché è riparato dal vento monsonico da SW ed è costeggiato da una lunga scogliera che facilita l’infrangersi delle onde (soprattutto con la bassa marea). Raggiungere Chippada è un vero calvario, infatti oltre a una mezz’ora di macchina su strade sterrate è necessario camminare per un’altra mezz’ora lungo l’argine di un fiume. Questo spot è situato in un promontorio roccioso con fondale piuttosto basso che quindi favorisce la formazione delle onde in condizioni di swell piccole. Poco sotto Chippada c’è Bhimuni, un’onda destra con take off molto veloce che si apre con un paio di sezioni più morbide. Questo spot lavora con swell dal quadrante meridionale e dà il meglio di se con l’alta marea. Uno tra i point destri migliori della zona è Mangamari, dove una linea di rocce si estende lungo una spiaggia dorata e crea onde che permettono di surfare anche per 800m di lunghezza nelle giornate più glassy. Durante l’alta marea, nonostante un po’ di backwash, le onde si srotolano molto velocemente regalando anche belle sezioni tubanti proprio davanti la scogliera (che con la bassa marea divide l’onda in 2 sezioni). Ovviamente non c’è bisogno di dire che per ogni onda presa, la camminata per tornare alla line up è piuttosto lunga. Rushikonda è la spiaggia numero uno per i turisti, con molti servizi, ristoranti e una legge vigente che viete di gettare i rifiuti per terra; per il surf non è sicuramente la miglior spiaggia anche se ogni tanto regala qualche onda sparsa per la baia. Jodugullapullam è un beachbreak esposto con onde sinistre molto divertenti per i rider goofy, ma con acesso abbastanza complicato. Tenneti Park, circondato da un magnifico spazio comunale sfruttato al mattino da meditatori e praticanti di yoga, regge le swell più grosse e addirittura, quando soffia il vento da SW-W e la swell è lunga, si congiunge con Waltair Point. Il fondale è prevalentemente roccioso, ma le rocce più grosse sono fortunatamente lontane dal punto di primo impatto dell’onda. La destra migliore di Visag è Lawson Bay nella città di Kailashgiri, che regala surfate lunghe anche oltre i 400m. Le line-up più esterne per lavorare bene necessitano condizioni con assenza di vento; le rocce presenti poco sotto queste line-up possono essere intimidatorie ma danno una grande potenza alle onde. La surfata classica in questo posto è caratterizzata da lunghi bottom e cutback, finchè l’onda non si avvicina alla riva irripidendosi e diventando perfetta per le manovre aeree. Davanti al Park Hotel ci sono una serie di picchi sparsi, che, con swell abbastanza consistenti e un leggero vento da NW, regala sinistre molto divertenti. La spiaggia più famosa lungo la strada costiera di Visag, è Rama Khrisna, un altro spot con fondale roccioso che diventa super incasinato con venti attivi di direzione SW e NE. Se siete in zona e questo spot non vi consente di surfare, provate a controllare la spiaggia vicino chiamata “Submarine Beach”. Proseguendo verso sud ci sono una serie di pontili costruiti sui porti che creano picchi anche abbastanza regolari (nella mappa Harbour Jetties); l’unico problema in questa zona potrebbe essere l’inquinamento. Dopo Harbour Jetties c’è Yarada, spesso close-out, ma non male con l’alta marea. L’ultimo spot da controllare è Rutukonda: oltre ad alcuni picchi sparsi nella baia, c’è un pointbreak destro. Anche qui l’inquinamento è un forte repellente per buttarsi in acqua.

Visitate il nostro sito per scoprire tutte le proposte dei nostri brand e tour operator www.goworld.it!

Non esitate a contattarci per qualsiasi informazione!

 

Quote per persona, a partire da:

PartenzaGinger HotelHotel Winsar ParkThe Bheemli Resort
DoppiaDoppiaDoppia
Dal 1 ottobre 2017 al 31 dicembre 2018€ 250€ 160€ 380

Note

La baia del Bengala è una massa Oceanica piuttosto vasta e profonda (2,6km), larga dal Chennai a Andaman (1200km) e lunga dal Bangladesh allo Sri Lanka (1500km). Ci sono almeno 3 tipi diversi di swell: swell monsoniche da SW, swell da S proveniente da in mezzo all’Oceano Indiano e rare (circa 6 all’anno) swell cicloniche da NE-E. Il vento da SW porta onde tra i 4-8ft dallo Sri Lanka a Vizag, specialmente nei mesi tra Maggio e Agosto, ma non avendo la stesso potenza delle swell proveniente da in mezzo all’Oceano Indiano, queste tendono a perdere consistenza quando si rifrangono nella maggior parte dei point. Con questi venti da S-SW, le coste più esposte riceveranno onde dai 3-6ft mentre quelle più protette e rivolte a nord da 1-3ft (con venti offshore). La mattina il vento è solitamente assente favorendo onde glassy, mentre dalle 10 in poi tende ad alzarsi una brezza da SE-SW. Nell’emisfero sud, le swell con periodo molto lungo non sono molto frequenti, mentre durante i monsoni da NE, ci sono swell da 2-3ft. Le maree più grandi raggiungono i 5-6ft, quindi aspettatevi qualche cambiamento di condizione negli spot rocciosi e pochissimi in quelli sabbiosi.

Come arrivarci: E’ necessario pagare l’ambasciata Indiana per un visto di 6 mesi prima di partire; tale visto è valido dalla data di emissione (non da quella di arrivo nel paese) e per ottenerlo è richiesto il biglietto di andata. Le compagnie aeree Indiane volano per Vizag (VIZ) ogni giorno partendo da Mumbai, Calcutta, Hyderabad e Chennai. I voli locali sono abbastanza costosi (300$ a/r da Mumbai, più economico da Chennai) ma il trasporto delle tavole è gratuito. I treni e gli autobus sono molto economici, ma i viaggi possono durare anche giorni.

Come muoversi: Andhra Pradesh (AP) è il 5 stato più grande dell’India; dista 12h di treno dalla capitale Hyderabad. Una volta arrivati a Vizag, affittate un taxi “Ambassador” (25$/giorno), una jeep 4×4 se siete in gruppo (100$/giorno) o un risciò (0,50$/piccoli percorsi) per raggiungere gli spot più vicini. Il traffico è molto intenso, è consigliato prendere un autista.

Alloggi e cibo: Tutte le stanze nell’hotel a 5 stelle Park Visakhapatnam hanno una vista sul mare e un accesso diretto nella spiaggia di Palm Beach. I servizi completi di lusso costano 110$ con pensione completa inclusa. Le stanze con l’aria condizionata costano intorno ai 20$/giorno. Evitate il cibo venduto per strada, il ghiaccio e l’acqua non imbottigliata.

Clima: Il clima di Andhra Pradesh è di tipo subtropicale, secco e con temperature molto elevate in primavera. In estate piove tanto quanto in inverno. Il monsone estivo (Giugno-Settembre) è il monsone da SW, causa dei 2/3 della pioggia di tutto lo stato (600mm), mentre il monsone invernale (Ottobre-Dicembre) fornisce il mancante 1/3. In media, le regioni costiere ricevono maggiori quantitativi di pioggia (1000mm). I periodi di siccità arrivano con le ondate di caldo (40°-50° C) nei mesi di Aprile e Maggio, prima dell’arrivo del monsone da SW, e molte volte sono anche causa di morte per centinaia di persone. Durante il monsone da SW, possono verificarsi alluvioni nella costa di Andhra che creano grossi problemi al traffico. Le piogge monsoniche in questa regione non sono cosi pesanti come a Kerala o come in altri stati dell’India Occidentale. Il clima è sempre molto caldo e molte volte non ci sono grossi ripari per questo estenuante calore.

Natura e cultura: Visitate alcuni templi come il “Xlth Simhachalam”. La strada verso le spiaggia è piuttosto divertente. Salite fino al “Kailashgiri Park” per vedere la statua del Lord Shiva Parvathi e per avere la miglior vista della baia di Lawson. Andate anche a “Dolphin’s nose”, un grande promontorio roccioso proprio a picco sul mare, riparato dal porto.

Pericoli e fastidi: I centinaia di rifiuti in spiaggia causano cattivi odori e molte volte trasmettono anche malattie. Cercate di entrare in acqua con la marea crescente: se vi tagliate correte subito a disinfettarvi in modo da evitare possibili infezioni. Le scogliere piatte nei point non richiedono l’uso di calzari. Bevete un sacco d’acqua per contrastare il forte caldo. State attenti per strada, non tanto alla criminalità, ma quanto al traffico.

Consigli pratici: Tavole gun non servono, ma un longboard è fortemente consigliato per divertirsi anche nei giorni più piccoli. Portatevi un sacco di paraffina e aspettatevi di surfare onde molto lunghe con spot completamente deserti. Siate pronti a fronteggiare la povertà e l’infermità. Svegliatevi presto per surfare. Maggio e Giugno sono i mesi migliori. Imparate a capire il modo che usano gli abitanti di questa regione per dire “si”, muovendo la testa lateralmente.

Tasso di cambio  1 EUR =  1,08 USD

Variazioni dei cambi con oscillazioni maggiori del 3% comporteranno un adeguamento dei costi. Verranno comunicati entro i 20 giorni dalla partenza.


La quota non comprende

  • Quota di iscrizione € 95
  • Voli
Richiedi maggiori informazioni




Espressione del consenso al trattamento dei dati personali
Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati da questa informativa, ai sensi e per gli effetti dell'art. 13 del D.lgs. 196/03.

Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti
vacanza surf alle isole Andamane

Durata: 8 giorni / 6 notti

da € 290 - Voli esclusi

surf in India

Durata: 8 giorni / 6 notti

da € 60 - Voli esclusi

surf in Micronesia

Durata: 9 giorni / 6 notti

da € 661 - Voli esclusi

surf in Sri Lanka

Durata: 8 giorni / 7 notti

da € 760 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Sei un appassionato di Surf? Non perderti i “FISW surf games”, l’evento è in corso in Sardegna… e i campioni stanno già facendo i numeri, leggi qui!

Go World S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02763050420 R.E.A. AN 213201
Capitale Sociale € 10.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su