http://www.gosurf.info?p=5605
per informazioni: Go World S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. -

Vacanza surf a Isla Margarita, paradiso del surf venezuelano!

Se hai sentito almeno una volta parlare qualcuno dell’Isola Margarita, sicuramente faceva riferimento a El Yaque, spot che durante gli anni ha acquisito fama mondiale per le sue condizioni di vento e acqua piatta. Nonostante la scena windsurfistica sia concentrata tutta a El Yaque, un viaggio nell’Isola Margarita offre ben di più: le 2 isole gemelle di Coche e Cubagua sono vicine abbastanza da permettere brevi trip giornalieri in barca e in più c’è la possibilità di visitare i 165km di costa ricchi di vegetazione e fauna classiche dei paesaggi Caraibici. Prenota subito il tuo soggiorno surf a Isla Margarita!

El Yaque è la sede del freestyle e dello slalom per eccellenza. Kitebeach El Yaque è situata circa 1 km sopravento ed è raggiungibile tramite delle barche per 2-8€ oppure navigando. Entrambi gli spot sono caratterizzati da vento forte e strisce di acqua completamente piatta. Sotto il crescente paesaggio urbano di Porlomar c’è la lunga spiaggia di sabbia di La Caracol, dove i venti primaverili più consistenti producono ottime rampe per saltare. 2km più a sud c’è Taguantar, spot che lavora con venti e swell da N. Proprio a ridosso della spiaggia, nel porto, finita la session trovate il ristorante di Juan Greigo che offre pesce fresco e i migliori tramonti dell’isola. Per trovare le onde guidate da El Yaque in direzione della penisola Macanao. A mezz’ora di viaggio, anche La Restinga cattura le swell da N nella sua infinita spiaggia sabbiosa davanti la laguna. In questo spot è possibile fare windsurf solo se ad El Yaque il vento è sopra i 25 nodi. Punta El Tunal è lo spot da surf più bello dell’isola (unico pointbreak), che lavora quando swell da N girano attorno al point e iniziano a rompere seguendo la direzione del reef. E’ consigliato solo per surfisti esperti; i kitesurfer dovrebbero navigare dalla spiaggia in direzione “downwind”. La Pared mostra uno scenario simile allo spot precedente con l’unica differenza che inizia a rompere solamente nelle giornate più grosse di swell da N. Mentre un po’ di bagnanti potrebbero comparire a la Pared durante i week end, La Carmela garantisce la solitudine più assoluta in quanto la spiaggia è accessibile solamente tramite un 4×4. E’ l’esatto opposto di Punta Arenas, la quale diventa particolarmente affollata dai turisti e dagli isolani. Durante le mareggiate, lo spot offre onde da un lato della baia e acqua piatta e bassa dall’altro. A soli 10 minuti di macchina da El Yaque, Punta Canero (chiamata anche “Mini Pozo”) è lo spot in cui Gollito, Ricardo & co si allenano prima di andare a gareggiare alle Canarie. L’isola Coche, a soli 10 km a sud di El Yaque, è perfetta per un trip giornaliero con la barca (sono necessari solo 20 minuti di navigazione). Bahia de San Pedro è l’attrazione migliore del Coche in quanto oltre ad avere alcuni alberghi molto carini in riva al mare, offre anche condizioni di vento non troppo forte e con acqua piatta perfetti per il freestyle. Continuando per la costa non ci sono spiagge sabbiose con acqua bassa, se non nella Laguna de las Salinas. A parte per il fondale viscido e l’acqua marrone, questo posto è unico grazie alla sabbia bianca, le rocce di colore rosso e le palme di colore verde acceso. Nella spiaggia più a nord di Coche, Pousada Oasis, è possibile anche trovare le onde. Bastano 10 minuti in taxi (per una spesa totale di 0,50€), oppure tramite 15 minuti in barca partendo da San Pedro. La sorella minore di Coche è Cubaqua, la quale offre un’altra fetta di paradiso: acqua trasparente, super piatta e vento steso.

Visitate il nostro sito per scoprire tutte le proposte dei nostri brand e tour operator www.goworld.it!

Non esitate a contattarci per qualsiasi informazione!

 

 

Quote per persona, a partire da:

PartenzaGolden ParadiseSurf ParadiseCaliforniaAgua DoradaHesperia Playa El Agua
DoppiaDoppiaDoppiaDoppiaDoppia
Dal 1 ottobre 2017 al 31 dicembre 2018€ 250€ 270€ 320€ 360€ 420

Note

Isola Margarita è un posto che vale la pena visitare quasi 365 giorni all’anno. La primavera garantisce le condizioni di vento migliori, grazie alle maggiori differenze di pressione con il vicino continente dell’America del Sud. Le probabilità di beccare giornate ventose tra Gennaio e Febbraio sono dell’80%, e la media dell’intensità del vento è tra i 15-20 nodi ogni giorno; il vento forza 6+ è più probabile nel pomeriggio (Febbraio – Maggio). L’estate porta giornate umide e quindi non molto favorevoli alla pratica del windsurf. In autunno il vento aumento notevolmente. Nonostante spot come El Yaque, Coche e Cubangua attraggono i fanatici del freestyle che ricercano acqua perennemente piatta, le condizioni nell’isola Margarita non sono sempre come raccontato. Gli uragani e i sistemi di bassa pressione generano, tra Agosto e Dicembre, swell di breve periodo con direzione variabile tra N, E o W (in base a dove si sviluppa la bassa pressione tra l’Atlantico o il Golfo del Messico).

Tasso di cambio 1 EUR = 2395,34 VEB

Variazioni dei cambi con oscillazioni maggiori del 3% comporteranno un adeguamento dei costi. Verranno comunicati entro i 20 giorni dalla partenza.

Come arrivarci: Le compagnie di charter volano direttamente a Porlomar (circa 9 ore di vole dall’Europa). Il range dei prezzi è 300-900€ con il picco di alta stagione tra Dicembre ed Aprile. Viaggiare passando da Caracas potrebbe costare un po’ meno, ma il trasporto dell’attrezzatura è molto più caro. Con almeno 6 mesi di validità del passaporto, viene rilasciata all’ingresso del paese una carta turistica che andrà poi riconsegnata al momento del ritorno in patria. Tasse di imbarco intorno ai 26$.

Come muoversi: Non c’è alcuna necessità di noleggiare una macchina per girare nell’isola Margarita. Qualsiasi posto vicino El Yaque può essere raggiunto a piedi, e nella maggior parte dei giorni, hotel e centri turistici organizzano tour guidati nelle isole di Coche e Cubagua (costo orientativo di 15-20€ esclusi i pasti). Per raggiungere qualsiasi altro posto noleggia una macchina al prezzo medio di 35$ al giorno oppure prendi il taxi.

Alloggi e cibo: A El Yaque ci sono 8 hotel e una selezione di piccoli ostelli, tutti ad un passo dalla spiaggia. I prezzi variano in base alle variazioni del tasso di cambio, ma il prezzo per una camera di hotel parte da circa 50$ per una doppia, mentre gli ostelli da 20$. Sono disponibili anche appartamenti per un massimo di 6 persone al costo di circa 40$ al giorno. Il piatto tradizionale è il riso con il pollo, corn-flour “arepas” e “empanadas”, ma troverete tranquillamente anche tutte le cucine Tailandesi o Europee.

Clima: Le temperature sono quelle classiche dei paesi tropicali, ovvero 30°C durante tutto il corso dell’anno; le notte scendono raramente sotto i 25°C. Piove cosi poco che per bere acqua potabile, è necessario pomparla tramite delle condutture dalla mainland. Ci sono 2 stagioni: quella secca che va da Gennaio a Luglio, e quella bagnata che va da Agosto a Dicembre (oltre il 90% di umidità). L’isola di Margarita giace al di fuori delle cintura degli uragani, quindi soffre raramente danni causati dalle tempeste.

Natura e cultura: La parte ad Est dell’isola Margarita è molto più verde di Macanao (ad ovest) e delle isole di Coche e Cubagua. I 1000m di montagna del Parco Nazionale de La Sierra sono alti abbastanza per raggiungere le nuvole e trovare un po’ di pioggia. Le foreste tropicali crescono insieme alle piantagioni di frutta e vegetali. Essendo tipici dei Caraibi, i latini hanno nel loro sangue la salsa ed il merengue: loro usano cantare e ballare ovunque si trovino. Durante la “Semana Santa” (Pasqua), Margarita diventa un isola di festa per i locali e gli abitanti Venezuelani.

Pericoli e fastidi: L’Isola è sicura e girare di notte non è un problema (evitate solamente di stare intorno ai “barrios”). E’ consigliato spostarsi solamente con taxi ufficiali. Non pagate con carte di credito perché accadono spesso atti di clonaggio. Quando dovete cambiare i vostri soldi non rivolgetevi agli stranieri per strada perché molte volte sono dei truffatori. Gli Euro e i Dollari sono ufficialmente proibiti ma  universalmente accettati.

Consigli pratici: I tassi di cambio variano ampiamente all’interno del mercato nero. Il costo della vita è molto più basso prima di natale che durante il periodo primaverile.


La quota non comprende

  • Quota volo indicativa Caracas € 450
  • Tasse Aeroportuali soggette a variazioni € 495
  • Quota di iscrizione € 95
Richiedi maggiori informazioni




Espressione del consenso al trattamento dei dati personali
Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati da questa informativa, ai sensi e per gli effetti dell'art. 13 del D.lgs. 196/03.

Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti
surf a Caracas

Durata: 8 giorni / 6 notti

da € 490 - Voli esclusi

surf nelle Filippine

Durata: 8 giorni / 6 notti

da € 120 - Voli esclusi

surf in Madagascar

Durata: 8 giorni / 7 notti

da € 1.270 - Voli esclusi

vacanza surf in Indonesia

Durata: 8 giorni / 6 notti

da € 110 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Sei un appassionato di Surf? Non perderti i “FISW surf games”, l’evento è in corso in Sardegna… e i campioni stanno già facendo i numeri, leggi qui!

Go World S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02763050420 R.E.A. AN 213201
Capitale Sociale € 10.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su