http://www.gosurf.info?p=5787
per informazioni: Go World S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. -

Soggiorno wild di surf in Indonesia? Le isole Mentawai fanno per te!

Malgrado la loro ideale posizione, le Mentawai sono state surfate solo dai primi anni ’90. Questo è perchè quest’isola giace a 90km fuori dalla terra di Sumatra ed è uno dei posti più selvaggi sulla terra. Molti degli abitanti tribali delle più remote isole hanno avuto, fino a poco tempo fa, poco contatto col mondo moderno, cercando di mantenere il loro antichissimo stile di vita. Aggiungendo il fatto che la malaria è endemica e che la foresta è impenetrabile, non c’è da meravigliarsi se il governo Indonesiano impedì ai surfisti e turisti di visitare le Mentawai. Oggigiorno, yacht charter portano gruppi nel fragile ambiente dove persino le onde sono molto sensibili al vento. C’è sempre una perfetta onda cristallina che si srotola in qualche posto vicino alla riva di lava incrostata. Parti per un’avventura a tutto surf in Indonesia!

L’isola principale è Siberut con una grande concentrazione di reef nell’estremità meridionale dell’isola. L’area di Nyang-Nyang ha molti spot come E-Bay e Nipussi Rights, che necessitano di swell da W. Pit Stop è una divertente onda destra che finisce su una spiaggia sabbiosa, mentre la superficiale destra di Banckvaults è per esperti. Karangmajet Island mantiene qualche buon break incluso Four Bobs che si stacca nella laguna, ma forse la miglior isola dell’arcipelago è Sipora. Telescopes al nord è una costante sinistra, perfetta con swell da SW combinate con venti da SE. Fuori dal porto di Pitoyat c’è Scarecrows, un corta sinistra che di solito è migliore con l’alta marea. A sud dell’isola di Sipora ci sono le mitiche Lance Right e Lance Left. Quest’ultima è un mix indimenticabile di muri d’acqua, mentre Lance Right è pericolosa e instabile e di solito affollata di barche.

A sud ci sono le isole gemelle di Pagai Utara e Pagai Selatan, casa di un’altro gioiello di Mentawai: Macaronis. Questa è una destra che regala tubi perfetti nella prima sezione. Bommie Peack è solo per i più coraggiosi big wave rider. La vicina Gilligan fornisce onde adatte a tutte le abilità. A Sibigau, Thunders può produrre onde molto grandi.

Visitate il nostro sito per scoprire tutte le proposte dei nostri brand e tour operator www.goworld.it!

Non esitate a contattarci per qualsiasi informazione!

Quote per persona, a partire da:

PartenzaAloita ResortVawe Park
DoppiaDoppia
Dal 1 ottobre 2017 al 31 dicembre 2018€ 927€ 3.372

Note

Le super costanti swell dell’ Oceano Indiano del Sud producono numerose 2-4m di swell da SW nel periodo che va da Marzo a Novembre e meno costanti swell da 1-2m durante la off-season. C’è anche una possibilità di qualche swell ciclonica da 0.6-2m. La off-season è meno affollata e le onde non sono cosi forti come nella stagione primaria. Le swell si srotolano intorno le isole, facendo di ogni direzione del vento, una possibilità di condizioni off-shore. I venti sono abbastanza deboli sebbene ci potrebbero essere burrasche con venti forti e variabili. I venti predominanti soffiano parallelamente all’isola, dunque gli spot più costanti sono offshore sia con venti da NW che da SE. Diversamente dalla maggior parte degli spot in Indonesia, gli alisei da SE non sono cosi sicuri. La variazione della marea è solo 0.6-1m ma colpisce gli spot più superficiali dove la barriera corallina si nasconde proprio sotto la superficie dell’acqua.

Come arrivarci: Il Portogallo e Sud Africa hanno bisogno di un visto. La prevalenza dei voli vanno a Jakarta o Bali da dove puoi prendere una connessione per Padang. Altrimenti Merpati, Sempati e Silk Air hanno tutti i voli internazionali da e per Singapore per Padang. Le Mentawaii possono essere anche raggiunte con 5-6 h di navigazione con una barca veloce.

Come muoversi: La prevalenza dei surfisti sono probabilmente a bordo su una delle 25 barche che operano nelle Mentawais. E’ possibile andare indipendentemente ma c’è molta pressione per raggiungere uno dei charter. Se vai da solo stai attento poichè i mari sono agitati, la navigazione è pericolosa e gli ostacoli sott’acqua sono difficoltosi. Sii certo di avete tutti gli strumenti di salvataggio e di scorta a bordo.

Alloggi e Cibo: Vivere a bordo di una barca è un’esperienza unica. Le maggiori compagnie sono STC; GBI; e Good Sumateran. I viaggi sono di 10-12 giorni e costano $100-$300/day a seconda della barca scelta. Se non ti piace dormire a galla allora prova Losman Waveparck e E-Bay ($70/giorno) o Lance’s Left ($40/d). Ultima opzione, sicuramente più gratificante ma più dura, è stare con quelli del villaggio: siate generoso in cambio di ospitalità.

Il clima: Le Mentawai hanno un clima tipicamente equatoriale con temperature molte alte ed un grado di umidità altrettanto elevato. La temperatura media varia di poco durante il corso dell’anno. La stagione Indonesiana secca è tra Gennaio ed Agosto, ma nonostante ciò aspettatevi qualche ora di pioggia soprattutto alla sera. La stagione delle piogge va da Settembre a Dicembre: portatevi ombrelli e ponci per far fronte alla quantità d’acqua che vi pioverà addosso (Sumatra significa “tempesta”). Anche la temperatura dell’acqua è molto elevata, forse tra le più elevate nella terra. La mancanza di vento è perfetta per il formarsi di onde glassy ma a sua volta non aiuta a sopperire il caldo.

Natura e Cultura: La foresta vergine, la robusta topografia, la flora e la fauna uniche nel loro genere, e la società tribale, fanno delle Mentawais uno spot ideale, non solo per un viaggio surf esotico, ma anche per il trakking o un soggiorno all’insegna del relax. Sfortunatamente gli eco-tour offerti dalle varie compagnie surf e trakking non hanno fatto molto per beneficiare la popolazione locale, in quanto nella maggior parte delle visite, questa può essere paragonata ad un’attrazione Dysney. Ricordate che siete nella posizione fortunata della vita come testimone in questa remota e impressionante isola; provate a non applicare i valori occidentali sulla gente che incontrate e cercate di essere quanto più sensibili dal punto di vista culturale.

Pericoli e Fastidi: Il surf è intenso. Tenetevi pronto ai tagli provocati dal reef. Le navi presenti affianco agli spot possono fornire assistenza di primo soccorso, ma la lesiono più grandi potrebbero essere fatali poichè sarete lontano dall’attenzioni di medici esperti. Ci sono forti correnti. La malaria è rampante e molto pericolosa.

Suggerimenti: Portate molte attrezzature di scorta con voi, vi saranno utili. Nelle prime sessioni d’onda sono necessarie tavole più grandi poiché le onde possono raggiungere misure molto consistenti. E’ consigliato partire con gente del vostro stesso livello poiché il capitano della barca vi porterà in spot adatti alle vostre abilità.

Tasso di cambio  1 EUR =  1,08 USD

Variazioni dei cambi con oscillazioni maggiori del 3% comporteranno un adeguamento dei costi. Verranno comunicati entro i 20 giorni dalla partenza.


La quota non comprende

  • Quota volo indicativa su Bali € 520
  • Tasse Aeroportuali soggette a variazioni € 350
  • Quota di iscrizione € 95
Richiedi maggiori informazioni




Espressione del consenso al trattamento dei dati personali
Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati da questa informativa, ai sensi e per gli effetti dell'art. 13 del D.lgs. 196/03.

Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti
surf in Indonesia

Durata: 8 giorni / 6 notti

da € 60 - Voli esclusi

surf in Indonesia

Durata: 8 giorni / 6 notti

da € 40 - Voli esclusi

vacanza surf in Indonesia

Durata: 8 giorni / 6 notti

da € 110 - Voli esclusi

surf in Indonesia

Durata: 8 giorni / 6 notti

da € 50 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Sei un appassionato di Surf? Non perderti i “FISW surf games”, l’evento è in corso in Sardegna… e i campioni stanno già facendo i numeri, leggi qui!

Go World S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02763050420 R.E.A. AN 213201
Capitale Sociale € 10.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su