http://www.gosurf.info?p=5661
per informazioni: Go World S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. -

Vacanza all’insegna del surf in Australia!

Da quando Duke Kahanamoku arrivò in Australia nel 1914 per mostrare le sue abilità di nuotatore e diede anche una dimostrazione del surf a Freshwater Beach, la popolarità del surf in Australia è intensamente cresciuta in tutto il mondo e nei suoi 25,260 km di costa. Dal suo World Championships del 1964 Sydney ha prodotto una stringa ineguagliabile di talentuosi surfisti. Questa grande città è orgogliosa della sua cultura da spiaggia dominando in molti modi la scena del surf Australiano. Ecco a voi la vostra prossima meta per il surf in Australia!

La costa di Sydney é divisa in 3 grandi regioni localizzate nei suoi larghi estuari. Cronulla nella periferia meridionale è separata dalle spiagge della città da Botany Bay. Qui troviamo costanti beachbreak in un lungo tratto di sabbia, con l’aggiunta di onde destre di qualità, Cronulla point e alcuni gelidi reef (inclusi i tubi della famosa Shark Island). Le spiagge di Sydney da Bondi a Marouba sono protette dal Sydney Harbour e hanno meno varietà d’onde ed i surfisti qui si competono i breaks dal fondale sabbioso. The Northern Beaches forniscono grandi onde specialmente con le rare groundswell da E-NE. La protezione da tutte le direzione dei venti, eccetto SE, e la varietà degli spot soddisfa le abilità di tutti i surfisti. La prima spiaggia a nord di Sydney Harbour è Manly, che è divisa in 4 spiagge differenti. Manly è l’angolo sud, ben protetto dalle grandi onde del sud e sempre affollato da turisti e nuotatori. South Steyne produce classiche sinistre con swell da NE, mentre North Steyne ha buoni beachbreak anche con l’usuale combinazione vento da S / onde da S. Il promontorio sud di Manly è casa di Winki Pop e Fairy Bower, costanti point destri di qualità che maneggiano grandi swell da tutte le direzioni. Non ci sono più problemi di inquinamento, diversamente dalla folla, da quando il tubo del canale di scarico fu esteso dentro mare. Freshwater (o Harbour Beach) è una piccola insenatura protetta che può avere buone destre ma con grandi folle e con locals super protettivi. Curl Curl è una spiaggia esposta, che raccoglie la maggioranza delle swell del Northern Beaches e lavora abbastanza bene nella prevalenza delle condizioni, malgrado sia raramente perfetto.

Dee Why Point è una destra velocissima che sta attraendo numerosi surfisti da diversi anni, che rompe con swell invernali da S combinate con vento da S. E’ un’onda molto tecnica adatta ai surfisti hardcore. Long Reef headland nasconde alcuni reefbreaks prima del rifugio di Collaroy che permette ai principianti un buona zona di allentamento. South Narrabeen ha di solito onde non affollate e molto veloci. I close-out diventano destre e sinistre perfette nello spot di North Narrabeen, grazie ad una laguna che sfocia nel mare modellano costantemente i banchi di sabbia. La line-up qui è ultra affollata e competitiva con qualche surfer famoso dalle zone locali. Warriewood è protetta da venti da S mentre Mona Vale è meno affolata durante le swell da NE. Burgan è una piccola spiaggia raggiungibile con una lunga camminata verso la scogliera, questo spot ha manciate di onde in giornate di swell più piccole. Newport Beach ha diversi spot: Newport Reef e Newport Park, dove Tom Carroll sia allena. Avalon è ben esposta sia alle swell da SE che NE, ed è anche questo un rifugio di surfisti talentuosi. Little Avalon è il migliore per i surfisti regular (guardare alla fine della scogliera!!). L’estremità della penisola è una lussuosa area residenziale con qualche spot che vale la pena controllare, come The Wedge a Whale Beach e i beachbreak alla fine di Palm Beach.

Visitate il nostro sito per scoprire tutte le proposte dei nostri brand e tour operator www.goworld.it!

Non esitate a contattarci per qualsiasi informazione!

Quote per persona, a partire da:

PartenzaQ StationQuality Hotel SandsTime And Tide Hotel MotelBarrenjoey House
DoppiaDoppiaDoppiaDoppia
Dal 1 ottobre 2017 al 31 dicembre 2018€ 470€ 600€ 370€ 510

Note

 

Sydney è abbastanza costante ma raramente epica. Le groundswell da S e SE sono le swell più sicure e colpiscono questa costa da Aprile a Settembre. Molte delle spiagge a Nord preferisco swell da NE. In estate la maggiorparte delle swell sono windswell con direzione NE. I venti dominanti sono migliori in Inverno in quando soffiano da SW; durante il resto dell’anno le mattine sono offshore (NW) mentre da pranzo in poi, si alza la brezza marina da NE. La maggior parte dei beachbreak e reef lavorano meglio con la marea in arrivo, anche se la marea cambia di poco

Come arrivarci: Tutte le nazionalità hanno bisogno del visto eccetto la Nuova Zelanda. La maggior parte dei visitatori arrivano all’aeroporto Kingsford Smith di Sydney. Le tasse di partenza sono di $20.

Come muoversi: Andare in giro con l’autobus non è molto conveniente poiché gli autobus sono lenti. Affittare una macchina facilita la vita ($30/giorno). Sfruttate il traghetto da Sydney (Circular Quay) per Maily. Si giuda sulla sinistra.

Alloggio e Cibo: Troverete molti ostelli della gioventù e backpackers a circa $12/notte. Consigliati: Manly Paradise Motel ($50/doppia), Narrabeen Sands Hotel ($40/doppia), Avalon B&B ($45/doppia). Il cibo è economico specialmente dai take-aways e coffee shop. Pasti dai $6.

Il clima: Sydney ha un clima tropicale. I periodi migliori per visitarla sono durante la stagione primaverile (Marz-Aprile) e durante quella autunnale (Ott-Nov), quando le temperature girano intorno ai 24gradi. In inverno non fa troppo freddo, infatti le temperature pomeridiano non scendono mai sotto i 20°C. L’ estate non è una bella stagione per visitare Sydney perché è molto caldo, umido e le onde meno costanti. Per surfare avrete bisogno di una 3/2 mm durante tutto l’anno.

Natura e cultura: Sydney è una città cosmopolita con molta vita notturna. The Northern Beaches hanno grandi aree di parchi e terreni selvaggi naturali. Vale la pena visitare Ocean World a Manly; nuotando vedrai le sue creature marine e ci potrai nuotare insieme.

Percoli e fastidi: La preoccupazione degli squali è minima in quanto le spiagge sono tutte circondate da reti. I locals sono molto competitivi ma non aggressivi. I club di surf organizzano molte competizione nel weekend. Tutte le spiagge a nord soffrono di inquinamento a seconda della direzione del vento. Durante l ‘estate i venti da NE portano molte meduse persino la pungente Bluebottles.

Suggerimenti: Ci sono molti negozi per acquistare attrezzature economiche. Tavole da $230.

Tasso di cambio1 EUR =  1,38 AUD

Variazioni dei cambi con oscillazioni maggiori del 3% comporteranno un adeguamento dei costi. Verranno comunicati entro i 20 giorni dalla partenza.


La quota non comprende

  • Quota volo indicativa su Sidney € 554
  • Tasse aeroportuali soggette a variazioni € 550
  • Quota di iscrizione € 95
Richiedi maggiori informazioni




Espressione del consenso al trattamento dei dati personali
Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati da questa informativa, ai sensi e per gli effetti dell'art. 13 del D.lgs. 196/03.

Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti
surf in Australia

Durata: 9 giorni / 6 notti

da € 300 - Voli esclusi

vacanza surf in Australia

Durata: 9 giorni / 6 notti

da € 150 - Voli esclusi

surf in Australia

Durata: 9 giorni / 6 notti

da € 370 - Voli esclusi

surf in Tasmania

Durata: 9 giorni / 6 notti

da € 250 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Sei un appassionato di Surf? Non perderti i “FISW surf games”, l’evento è in corso in Sardegna… e i campioni stanno già facendo i numeri, leggi qui!

Go World S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02763050420 R.E.A. AN 213201
Capitale Sociale € 10.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su